Il ricordo che non avevo

Alberto Melis

 

«… cosa ci faceva lì nonno Gabriel? In un campo rom?»
«… Porrajmos?… che cosa vuol dire? Cos’è?»

Alberto Melis torna con un romanzo di forte impegno civile, per parlare di razzismo, intolleranza, pregiudizio e di quanto ha da raccontarci e insegnarci il passato.
Protagonisti sono due ragazzi di dodici anni, Mattia e Angela, che vivono a Roma e che si trovano ad affrontare un mistero che ha le sue radici in un lontano passato, ai tempi della Seconda guerra mondiale e dei grandi stermini di massa ad opera del regime nazista.

Il nonno di Mattia, Gabriel, un anziano signore di origine polacche che vive in Italia da oltre sessant’anni, resta gravemente ferito durante l’assalto di un gruppo di razzisti a un campo rom. Ma cosa ci faceva nonno Gabriel in un campo rom?
Mattia cerca di scoprire chi è davvero quel nonno taciturno, qual è la pagina mancante del suo passato. Verrà a conoscenza di una tragedia che non compare quasi mai nei libri di Storia: il Porrajmos, lo sterminio per mano nazista di oltre mezzo milione di rom europei.
Una storia dimenticata dalla Storia, che merita la giustizia di un ricordo.

Scheda

Collana

Rimbalzi

Testo

Alberto Melis

Pagine

160

Formato

cm 14×21

Codice isbn

9788897007869

Prezzo

12 €

Età

da 12 anni